martedì 4 marzo 2014

I corsi di AutoCAD su Facebook

Anche su Facebook ora ci sono molte pagine che trattano del CAD. Ne abbiamo scelta una che indica ottimi corsi su AutoCAD e altri CAD.https://www.facebook.com/CorsoAutocadABC. Questa azienda offre corsi su molti software Autodesk, e nei più svariati settori CAD: dai corsi di Revit (Architettura) a quelli di Inventor (meccanica) e 3ds Max e Maya (render e animazioni).
La pagina Facebook di questa azienda è in realtà presente da qualche tempo e rappresenta un esempio di promozione tramite facebook dei corsi di AutoCAD e su altri software.
L'indirizzo della pagina è:
I corsi in questione si tengono a Milano, e sono reclamizzati anche su altri siti, come ad esempio http://corsi-autocad.weebly.com/

domenica 21 aprile 2013

AutoCAD 2014

Finalmente è qui, Se il detto che le versioni pari di AutoCAD sono le migliori, allora dobbiamo aspettarci buone cose da AutoCAD 2014
Per la verità la 2013 non era male, anche se continuava a avere qualche problema nel 3D, forse troppo complesso e potente, sulla carta, per le normali esigenze di un utente AutoCAD, a anche per i computer attuali che spesso si bloccavano per problemi con la parte grafica, rendendo il lavoro in alcuni rari sfortunati casi un vero e proprio calvario.
Le novità più interessanti di AutoCAD 2014 sembrano le potenzialitrà cloud legate ad Autodesk 360, un servizio che permette si di gestire e condividere i propri file (tipo DropBox) sia di visualizzarli online e aggiungere delle note (design feed di AutoCAD nel dwg).
Inoltre si integra con AutoCAD WS e permette di eseguire, con un sistema di crediti a pagamento, il render online, senza occupare il proprio PC.

Insomma, tante belle novità legate al cloud e quindi accessibili agli utenti con regolare licenza.
L'altra novità interessante è una gestione a schede dei documenti, simile alla gestione delle schede nei moderni browser internet.

martedì 6 novembre 2012

Revit 2013 - Architettura potenziata!

Autodesk ® Revit ® da sempre ci aiuta con strumenti che permettono una moderna progettazione architettonica, con l'aggiunta di quanto serve per le applicazioni di ingegneria strutturale e per la costruzione architettonica.
Revit - autodesk revit 2013
Autodesk Revit 2013 - pronti a imparare!

Revit consente infatti in un sol colpo di progettare, disegnare, presentare il progetto con i computi e ottenere la migliore qualità. Al contrario, per esempio, di AutoCAD, è nato per la progettazione Architettonica e ha funzionalità specializzate per la progettazione concettuale, l'analisi dell'edificio, il rendering, la documentazione automatica, e tutto questo ci consente di lavorare più liberamente concentrandoci sul progetto vero e proprio e non sullo strumento per produrlo. Grazie al fatto che Revit si basa sul Building Information Modeling (BIM) possiamo prendere decisioni più informate e meditate, e offrire progetti di qualità superiore di architettura,infatti mentre "disegniamo" i muri otteniamo insieme i computi, i dati energetici, le viste e quanto serve per il render e la presentazione.

Parlando di architettura e Revit, Autodesk ci propone 2 linee di prodotti per la progettazione architettonica:

Le novità

Parecchie sono le novità di Revit 2013 da imparare e che ci aiuteranno a lavorare meglio, quindi vediamo alcune in modo sintetico:

Materiali fisici per l'analisi delle prestazioni di costruzione

Materiali fisici migliorare l'efficienza dei flussi di lavoro BIM assegnando proprietà termiche e strutturali per l'involucro edilizio. I parametri termici definiti negli elementi di costruzione di Revit possono poi essere esportati come gbXML per usarli in altri software di analisi delle prestazioni termiche degli edifici.

Revit Server

Miglioramenti al Revit Server per un maggiore controllo sulla gestione dei modelli Revit. Gli acceleratori locali possono ora connettersi a più host, per creare una rete distribuita Revit Server.

Miglioramenti nella visualizzazione 

Autodesk Revit Architecture offre una serie di miglioramenti di visualizzazione per dare un maggiore controllo sull'aspetto del progetto. Una nuova funzionalità offre un render veloce con Raytracing in tempo reale, e consente anche di eseguire il rendering fotorealistico Rich Content (RPC) direttamente nelle viste. La superficie semitrasparente e le sostituzioni di trasparenza possono essere personalizzate su tutti gli elementi architettonici permettendo di ottenere presentazioni grafiche interessanti anche prima del render.

Miglioramenti per l'interoperabilità 

Revit offre la possibilità di importare ed esportare disegni da Microstation V7 e V8, il CAD Bentley concorrente di AutoCAD. è stata anche migliorata l'esportazione di file DWF e DWG

App Store per applicazioni Revit

 L'App Store di Revit permette di accedere facilmente a molti interessanti componenti aggiuntivi e altri contenuti nella piattaforma Revit, in modo molto simile a come facciamo con un sistema Android o IOS.

Miglioramenti nelle quotature

 Un nuovo strumento di quota di diametro consente di eliminare un singolo segmento in una catena con quote multi-segmento. Inoltre è ora possibile inserire simboli come quello di uguaglianza in ogni singola quota.  

Autodesk 360 -  servizi "cloud"

Revit si uniforma a altri prodotti Autodesk e rende più facile per i clienti Subscription accedere alle funzionalità integrate nella "nuvola" di Autodesk. Per esempio possiamo ora far calcolare il rendering e l'analisi energetica ai server Autodesk, senza impegnare il nostro PC.

Miglioramenti per scale e ringhiere 

Le nuove scale di Revit, basate su componenti, offrono maggiore flessibilità e controllabilità. Inoltre le rampe di scale, i pianerottoli e i componenti possono essere modificati individualmente

Stratigrafie e assiemi 

Questi strumenti sono stati potenziati e implementati per permettere una progettazione più precisa e priva di incongruenze.

AutoCAD MAP 3D per il GIS

Consiglio davvero di provare questo software che in realtà è in giro da parecchi anni, ma ormai ha raggiunto un elevato livello di maturità: AutoCAD MAP 3D, ora alla versione 2013.
AutoCAD MAP 3D 2013
AutoCAD MAP 3D - ora alla versione 2013

Permette sia di connettere sia di importare i dati cartografici. Quindi il GIS, ovverosia Geographical Information System - Sistema informativo geografico, è l'ambito di utilizzo. Per chi non se ne intende, l'idea di GIS richiama quella di Sistema informativo territoriale perchè con GIS si indica proprio la tipologia di software che sono sviluppati con la logica di assistere tali sistemi. Quindi MAP è utile alle pubbliche amministrazioni che gestiscono il territorio, ma anche a chi deve gestire le reti tecnologiche (gas, luce, acqua, acque reflue, ecc.) per associare dati alle geometrie delle mappe e anche per creare mappe tematiche o effettuare analisi di vario tipo, generalmente a scopo reportistico o per prendere decisioni.
AutoCAD MAP ha il grosso vantaggio, rispetto ad altri sistemi, di appoggiarsi a uno strumento CAD diffusissimo e potente come AutoCAD, di cui sfrutta tutta la potenza e versatilità per la modifica degli oggetti, la visualizzazione e la stampa.
Proprio sulla stampa infatti molti altri programmi GIS lasciano a desiderare, mentre AutoCAD MAP 3D aggiunge ulteriori funzionalità di stampa al già potente strumento AutoCAD.
Insomma, perchè non provare a scaricare la versione di prova gratuita di AutoCAD MAP per 30 giorni? Se lavorate in campo GIS dovreste provare. Poi ovviamente se serve approfondire, oltre a internet, ci sono corsi su AutoCAD MAP anche molto approfonditi, che ci permettono di imparare a utilizzarlo al meglio.

martedì 23 ottobre 2012

Corso AutoCAD 2013

Oggi annunciamo l'entrata in vigore dei corsi per il 2013. Il software AutoCAD con la versione 2013 è ormai maturo per lottare con i concorrenti anche nel 3d. Infatti già da tempo non esistono alternative valide gratuite a AutoCAD per la progettazione 3D e il mercato, invece, dei CAD 3D a pagamento è molto agguerrito, così AutoCAD deve faticare per restare al passo.
Nel nuovo corso AutoCAD 3D si devono affrontare quindi le innovazioni di AutoCAD delle utlime versioni se vogliamo rimanere al passo nel mondo lavorativo e della produzione CAD.

mercoledì 5 maggio 2010

AutoCAD 2011 e il blog rinasce

Salve a tutti. Dopo una lunga pausa rinasce il blog di AutoCAD e dintorni.
AutoCAD 2011 introduce ancora novità nella modellazione 3D, ma il grande passo era già stato fatto con la 2010: ribbon (barra multifunzione) modernizzata e più efficiente, disegno parametrico e mesh potenti e versatili erano le principali novità.
La 2011 aggiunge qualche novità sulle mesh e vari aggiustamenti, oltre alla trasparenza, forse la più importante novità di questa versione, dato che ormai il 3D è diventato parecchio impegnativo per i normali computer, e spesso non è quindi completamente fruibile.
Prossimamamente inseriremo qui le novità più importanti, dopo aver a nostra volta seguito un bel corso di aggiornamento su AutoCAD 2011 presso un centro specializzato in corsi su AutoCAD.

mercoledì 7 maggio 2008

Finalmente AutoCAD 2009

Con la nuova versione autodesk si allinea nell'interfaccia all'Office 2007: non ci sono più i menu e le barre degli strumenti, ma solo una barra multifunzione con schede e pulsanti.
Nuovi modi per navigare nel 3D, nuovi comandi,...
Insomma un sacco di novità. Alcuni filmati su AutoCAD sono disponibili su http://www.abccorsicad.it

mercoledì 1 agosto 2007

Scopriamo le novità di AutoCAD 2008

AutoCAD 2008 presenta molte innovazioni rispetto alla versione 2007. Se nella versione 2007 gli sviluppatori di Autodesk si sono concentrati sul 3D e il render, per rendere finalmente facile la modellazione e potente il rendering, per la versione 2008 si sono preoccupati di venire incontro alle esigenze quotidiane dei disegnatori 2D. Non che manchino novità per il 3D, come i materiali procedurali e le luci fotometriche, ma il pacchetto di innovazioni più consistente è distribuito su tutte le tematiche di utilizzo di AutoCAD e non solo sul 3D.
Nei punti seguenti abbiamo tentato di riassumere le principali novità a grandi linee.

Annotatività
I testi, le quote, i tratteggi, i tipi di linea, i blocchi e gli attributi sono stati rivoluzionati. I singoli oggetti possono avere attivata la proprietà Annotativo che li rende reattivi alla scala.
In questo modo lo stesso testo visualizzato in finestre diverse con differenti scale, viene reso sempre con le stesse dimensioni stampate. La posizione dell'oggetto alle varie scale e la sua stessa visibilità si possono impostare indipendentemente scala per scala.

Quote e direttrici
Ora è possibile interrompere le linee di estensione in corrispondenza con gli incroci con altri oggetti. Inoltre anche sulla linea di quota è possibile inserire un simbolo di interruzione, utilissimo quando la quota non misura la dimensione reale degli oggetti. Infine le vecchie direttrici lasciano il posto a nuove e più potenti "multidirettrici" che sono gestite da appositi stili, nei quali è possibile assegnare facilmente delle bolle circolari o con altre forme al riquadro che contiene il testo. Le multidirettrici, come suggerisce il nome, possono essere corredate da più di una freccia, al contrario delle vecchie direttrici che prevedevano una sola freccia associata.

Tabelle
Ora si possono collegare dinamicamente a tabelle di Excel, in modo che cambiando i dati in AutoCAD il foglio di Excel si aggiorni, e viceversa. Anche l'estrazione dati dal disegno è stata potenziata e ora non si limita più ai blocchi, ma permette di estrarre i dati di tutte le entità grafiche. In questo modo è possibile, per esempio, ottenere l'estrazione delle superfici di un gruppo di polilinee o le coordinate di semplici punti del disegno. La tabella ottenuta può anche essere collegata a una tabella di Excel per prelevare colonne presenti nel foglio elettronico, specificando il campo chiave di collegamento fra i dati del disegno e i record (le righe) del foglio di Excel.

Finestre mobili

Ora le finestre mobili non si limitano a poter congelare in modo differenziato i layer del disegno. E' possibile assegnare anche colori, spessori o tipi di linea diversi ai layer nelle singole finestre.
La scala delle finestre e il loro blocco si impostano con un clic grazie alla nuova barra di stato sotto al disegno.
LayerUn nuovo meccanismo di controllo automatico permette di rilevare i layer aggiunti dopo l'ultimo salvataggio o l'ultima stampa, per esempio quando si utilizzano i riferimenti esterni. Se nel file del riferimento esterno sono presenti nuovi layer, questo viene segnalato in modo chiaro, per permettere la gestione nel disegno corrente dei nuovi layer dell'xrif.
Inoltre si possono sfumare i layer bloccati per aiutare visivamente l'individuazione degli elementi non bloccati e lavorare meglio.
Luci e materiali
I materiali si possono ora definire tramite elementi calcolati, anche nidificati uno all'interno dell'altro. Per esempio è possibile rappresentare un pavimento tramite piastrelle quadrate a scacchiera in cui i due elementi della scacchiera sono definiti tramite calcoli che simulino colori e irregolarità diverse.
E' stato poi aggiunto il supporto per le luci fotometriche che permette di associare alle luci dei file di dsecrizione forniti dai produttori di luci per simulare il massimo realismo.

Testi e attributi
I testi multilinea oltre a supportare le colonne multiple permettono di impostare il formato di allineamenti e rientri per ogni singolo paragrafo.
Personalizzazione
La plancia di comando e tutti i suoi pannelli possono ora essere personalizzati tramite la medesima procedura utilizzata per le barre degli strumenti. L'are di lavoro memorizza l'elenco dei pannelli da mostrare sulla plancia, rendendola eccezionalmente utile anche per il lavoro in 2D.
File DGN e riferimenti esterni
Si possono inserire come sottoposti esterni i file DGN, che si possono anche importare e esportare, per la gioia di chi deve interagire con utenti Microstation.


Un ringraziamento a ABC AutoCAD che con i suoi corsi su AutoCAD ci ha istruito e ha reso possibile queste note sulle novità



Tutorial per usare AutoCAD al meglio

Girando su internet ho trovato molte pagine, anche in youtube, con tutorial per AutoCAD. Però si tratta spesso di tutorial in inglese o spagnolo. In Italia ho visto ben poco, e spesso a pagamento.
Se qualcuno è interessato a video tutorial su AutoCAD in italiano, può dare un'occhiata a abcautocad. La qualità dei video è ottima, ma esiste anche una versione su youtube, di cui riporto un'esempio, con qualità molto inferiore rispetto a quella del sito.

Sezioni 2D e 3D in AutoCAD

Una bellissima funzionalità introdotta in AutoCAD 2007 e quindi presente anche in AutoCAD 2013 è la possibilità di ottenere in modo semplice le sezioni 2D o tridimensionali del progetto realizzato tramite i solidi.
Per esempio è possibile ottenere automaticamente i blocchi o i disegni dell'alzato o delle sezioni in pianta da un edificio 3D.
Bello il video di spiegazione delle viste 3d di AutoCAD proposto da abcautocad (vedi la pagina dei tutorial)